È obbligatorio installare un addolcitore acqua per caldaia della casa o del condominio?

Le direttive 2002/91/CE (Rendimento energetico nell’edilizia) della Comunità Europea hanno portato a un decreto, il D.P.R. 59/09 che regola la situazione in Italia per quanto riguarda:

  • climatizzazione invernale
  • preparazione di acqua calda ad usi sanitari
  • climatizzazione estiva.

In particolare l’articolo 4 definisce i limiti di durezza dell’acqua e di potenza degli impianti in base ai quali scegliere l’impianto di trattamento acque più adatto.
Sopra i 100KW la legge obbliga all’installazione di un impianto di addolcimento delle acque.

Quando è obbligatorio trattare l’acqua con addolcitore?

Schema Impianto Addolcitore per il Trattamento delle Acque per Caldaia | DEPURTECNICA

Gli impianti interessati dall’applicazione della legge sono due:

  • impianti oggetto di ristrutturazione edilizia
  • impianti di nuova costruzione.

Il dosatore di polifosfati per la caldaia singola

Per quanto riguarda la caldaia singola di un’unità abitativa, si deve prevedere l’inserimento di un dosatore polifosfati che attua un condizionamento chimico dell’acqua.
Il dosatore di polifosfati è un accessorio per le caldaie a condensazione che limita l’azione corrosiva del calcare sull’impianto.
Il dosatore scioglie polifosfato alimentare nell’acqua, che evita la formazione di depositi di calcare nelle tubature.

Addolcitore per la caldaia condominiale

Per quanto riguarda la centrale termica di un intero condominio si deve invece installare un addolcitore per il trattamento delle acque in ingresso.

Generalmente si installa un addolcitore più piccolo di quello dedicato al trattamento dell’acqua potabile, con consumi più bassi.
La tabella indica il tipo di impianto necessario in base alla potenza della centrale o caldaia, alla durezza dell’acqua e alla funzione dell’impianto (ACS indica l’Acqua Calda Sanitaria, quella utilizzata in casa per l’igiene personale).

Potenza Impianto in kW Funzione dell’impianto Durezza acqua Trattamento acque
≤100 Riscaldamento > 25°F Condizionamento chimico
≤100 Riscaldamento e ACS > 15°F Condizionamento chimico
100<350 Riscaldamento > 25 °F Addolcimento
100<350 riscaldamento e ACS > 15°F Addolcimento

Al di là dell’obbligo di un addolcitore per la caldaia, o di un dosatore di polifosfati, vogliamo ricordare che il trattamento delle acque con addolcitore elimina il calcare. L’acqua addolcita consente alla caldaia di lavorare al meglio delle sue possibilità, e ne allunga la durata! Come del resto quella di tutti gli elettrodomestici.
Con l’assistenza di Depurtecnica potrai avere tutte le informazioni che ti servono per l’impianto di trattamento acqua della tua caldaia, o della centrale del condominio.

Contattaci per un preventivo gratuito!

 

0/5 (0 Recensioni)