Impianti Disoleatore Trattemento Acque Meteoriche | DEPURTECNICA | DEPURTECNICA

Impianti Disoleatore Trattemento Acque Meteoriche | DEPURTECNICA

Impianti Disoleatore Trattemento Acque Meteoriche | DEPURTECNICA

Questi impianti vengono installati nei luoghi dove, nelle acque reflue generate da eventi atmosferici o processi industriali, possono essere presenti residui oleosi o solidi. Per esempio stazioni di servizio per rifornimento carburante oppure parcheggi, autorimesse, autolavaggi, officine, strade, stabilimenti. I disoleatori consistono in cisterne o vasche in cemento. La rimozione dalle acque di scarico di sostanze fangose e/o oleose avviene mediante l’impiego di una singola cisterna. Al suo interno, grazie a processi di sedimentazione e separazione, i solidi sedimentabili si depositano sul fondo mentre le sostanze oleose si separano per sospensione. All’interno delle vasche avvengono dunque due processi ben distinti: la separazione e l’accumulo dei solidi sedimentabili (fango, limo, sabbia, ecc.), la separazione e l’accumulo delle sospensioni oleose (oli, idrocarburi, ecc.). Al loro interno le cisterne dispongono di una valvola a galleggiante per la chiusura automatica in caso di eccesso di olio all’interno del separatore e di un filtro a coalescenza, innestato nella condotta di uscita, con lo scopo di trattenere le microparticelle oleose sfuggite al galleggiamento e trascinate dall’acqua. Gli impianti sono dimensionati e costruiti seguendo le norme in materia ambientale indicate nel D.Lgs n°152 del 3/4/2006.
Vai a Disoleatori